Una grande cooperativa (più di 160 servizi attivi in sei regioni italiane) con un brillante bilancio che ne ha confermato la solidità, una realtà al femminile (oltre l’82% dei lavoratori è donna) e multietnica (40 i Paesi rappresentati nell’ambito del personale attivo, cresciuto del 21% circa rispetto al 2014): questo il ritratto di Anteo emerso venerdì 8 luglio 2016, alla consueta scadenza annuale dell’assemblea dei Soci.

Un’assemblea ampiamente partecipata (presenti più di 400 Soci) ha approvato una proposta di bilancio che presenta un fatturato di 55,6 milioni di Euro, con un incremento del 25% circa rispetto al 2014.

Le psicologhe responsabili dei Servizi di Psichiatria di Biella e Vercelli hanno organizzato con cura e passione l’appuntamento annuale che rappresenta per la cooperativa un momento di condivisione importante di esperienze e pratiche, una festa che è presentazione dei nuovi servizi attivati, narrazione di aspetti dell’operatività quotidiana e aggiornamento reciproco circa la realtà cooperativa abitata da ciascun servizio. In numerosi aspetti dell’organizzazione, le psicologhe hanno coinvolto operatori e richiedenti asilo dei Centri di Accoglienza Straordinaria del vercellese. L’area tematica scelta per il 2016, la donna e in particolare la violenza sulle donne, con il colore rosso quale simbolo e leit motiv della serata, ha generato iniziative ed espressioni artistiche che in sede di Assemblea hanno trovato un prezioso spazio di socializzazione e valorizzazione: sono stati raccontati progetti di prevenzione e intervento, come la casa rifugio gestita insieme all’associazione Underground, e sono state esposte creazioni pittoriche e manufatti realizzati nell’ambito di progetti e laboratori di strutture gestite da Anteo.

Per l’organizzazione dell’Assemblea dell’anno prossimo, il “testimone” passa ai Direttori dei servizi per anziani di Biella e Vercelli.