Qualche cenno sull'argomento:

CASA DI RIPOSO DI SANTHIA’

DESCRIZIONE DELLA STRUTTURA

La Residenza per Anziani di Santhià nasce come “Ospizio dei Poveri Vecchi” presso la sede dell’Ospedale S. Salvatore e dal 1987 si è trasferita alla sede attuale di via Dante 10. La Casa Soggiorno Anziani è una RA (Residenza Assistenziale) e RSA (Residenza Sanitaria Assistenziale) e ospita persone di ambo i sessi autosufficienti e parzialmente autosufficienti con n. 64 posti letto. Si rivolge ad anziani autosufficienti e parzialmente non autosufficienti.

INSERIMENTO

L’inserimento in regime di convenzione è regolato da una graduatoria stilata dalla ASL sulla base del punteggio attribuito all’ospite dall’Unità di Valutazione Geriatrica. In tutti gli altri casi è necessario prendere contatto con la direzione della residenza, telefonando in sede oppure attraverso il Servizio sociale competente per territorio.

RETTA

La retta giornaliera si compone di una quota alberghiera – comprensiva della camera e dei servizi di ristorazione e di pulizia – e di una quota sanitaria: se l’inserimento in struttura avviene privatamente, entrambe sono a carico dell’ospite o dei suoi familiari; per gli utenti convenzionati la quota sanitaria è a carico dell’ASL.